La Scuola di Arti marziali interne taoiste

 

La Scuola di Arti marziali interne taoiste della Scuola Tian Chong

La Scuola di Arti marziali interne taoiste si basa sugli insegnamenti dei Maestri Guo Ming (George) Xu e Flavio Daniele, punti di riferimento della Scuola Discipline Orientali Tian Chong e del Direttore della Scuola, Roberto Capponi per quel che riguarda il Taiji Quan, il Bagua Zhang e lo Xin Yi Quan ed il relativo Qi Gong marziale.
Il percorso di studio della Scuola di Arti marziali interne taoiste evolve attraverso l’esperienza dei diversi strati e livelli, alla luce dell’energetica secondo la tradizione taoista, di cui è composto il corpo umano ed attraverso i quali si anima di qualità motorie ed espressive sempre differenti.

Lo studio degli specifici esercizi di sensibilizzazione, scioglimento, potenziamento e connessione delle varie parti strutturali del corpo (Nei Gong marziale) ha lo scopo di far prendere coscienza del potenziale inespresso della propria fisicità e per individuare le zone bloccate o in connessione disarmonica con le altre. In questa maniera si rende corpo animato da una grande forza elastica, espressa con minimo sforzo grazie alla ripartizione del lavoro su tutta la superficie corporea. Questa forza, primo livello della Forza Interna, è chiamato Ming Jin (forza manifesta).

Lo studio del Qi Gong marziale ha poi lo scopo di sviluppare la forza e l’energia interna, portando la persona a scoprire che la struttura del corpo finora allenata e raffinata, può ulteriormente avvalersi di una propulsione energetica che sorge all’interno di quel “contenitore” di nome struttura muscolo-scheletrica. Specifici metodi e pratiche consentono all’allievo di scoprire i meccanismi di sviluppo di questa forza interna, detta An Jin (forza nascosta) che, appoggiandosi dall’interno alla struttura meccanica, le conferisce una potenza molto maggiore e con minor sforzo.

La pratica di coppia (Tui Shou, esercizi di combattimento, ecc…) e lo studio delle Forme consente, infine, di raffinare ulteriormente la Forza sviluppata, portandola man mano ad essere sempre più “Vuota” e meno impegnativa sotto il profilo meccanico, giungendo allo sviluppo della cosiddetta Hua Jin (forza perfetta), in cui il corretto allenamento dell’Intenzione porta l’allievo a sintonizzarsi con quello stato di coscienza per cui eseguire un gesto non è più un atto cercato e determinato, ma un semplice modo di esprimere se stessi senza sforzo, conflitto o interferenza con l’altrui presenza/forza.

Sulla base di questo percorso che caratterizza la Scuola di Arti Marziali Interne, si fa prendere forma a queste qualità corporee ed energetiche nello studio e nella pratica intensivi del Taiji Quan, del Bagua Zhang e dello Xin Yi Quan che, a periodi, vengono affrontati per permettere allo studente di impadronirsi dei tre diversi meccanismi di espressione di sé attraverso la contestualizzazione motoria, strategica e tecnica che ogni Stile propone.

Per visionare il programma clicca qui.