La Medicina cinese classica - agire sull'energia

METODI DAL PROFONDO EFFETTO TERAPEUTICO

La Medicina cinese classica: i metodi che agiscono sull’energia

Massaggio tuina, riflessologia, auricoloterapia, moxibustione, coppettazione, agopuntura

I metodi della Medicina cinese che agiscono sull’energia sono probabilmente più i famose e diffusi: massaggio tuina, riflessologia, auricoloterapia, moxibustione, coppettazione, agopuntura. Sono metodi dal profondo effetto terapeutico a livello energetico, in grado di ripristinare la corretta funzionalità dei vari organi e visceri, agendo con estrema efficacia sia sulla manifestazione attuale della disarmonia, sia sulla causa (interna oppure esterna) che l’ha prodotta. Inoltre sono in grado di regolare vigorosamente lo stato emotivo e di dirimere questioni spirituali, avendo un eccezionale impatto sulle turbe psico-somatiche. Si tratta di metodi antichissimi, già menzionati nei Classici di medicina cinese: nel Huangdi Neijing Suwen (circa 400 a.C.) si parla di agopuntura, moxa e del tuina; inoltre è stato redatto il Huangdi Qi Bo An Mo Shi Juan, cioè i dieci volumi del massaggio di Qi Bo e Huang Di (220 d.C.). La riflessologia Cinese An Zhong Shu viene fatta risalire al 600 a.C..

Si può comprendere come questi metodi della Medicina cinese che agiscono sull’energia, abbiano sviluppato nei millenni un’esperienza straordinaria sopravvivendo fino ad oggi, momento in cui sono sempre più utilizzati e riconosciuti come potenti mezzi di prevenzione, terapia energetica e supporto alle terapie occidentali.

Massaggio Tuina

Moxa

Coppette

Il massaggio, la moxibustione e la coppettazione rappresentano i più famosi sistemi di intervento sulla circolazione energetica del paziente. Potentissimi per trattare squilibri esogeni (patogeni climatici), endogeni (emozionali) o di origine alimentare. Dalla qualità della circolazione energetica dipende la qualità degli aspetti funzionali dell’organismo e il comportamento della persona: una stasi di energia, un suo deficit o un suo eccesso rappresentano la causa di Malattia o lo squilibrio relativo a specifici quadri Emotivi. Recita il motto: “La presenza di energia patogena sottolinea il deficit di energia corretta“. L’energia corretta è il complesso delle funzioni energetiche psico-fisiche della persona ed il motto sottolinea giustamente come soltanto a causa di un deficit della capacità funzionale può penetrare dall’esterno il patogeno (virus, batteri, funghi): questo spiega la ragione per cui, in periodi in cui ci si sente forti, non si contraggono malanni, nei periodi di stress o spossatezza il raffreddore, ad esempio, non si fa attendere! Ecco che, dunque, il ruolo di questi metodi è quello di espellere il patogeno, tonificare l’energia corretta, regolare la mente  e le emozioni e promuovere la circolazione energetica, specialmente lì dove si è rallentata o bloccata; semplificando enormemente, i quadri di deficit si caratterizzano per la stanchezza ed il miglioramento con il riposo ed atteggiamento spento. I quadri di stasi per la sensazione di pienezza, gonfiore, umore teso e tutto migliora con l’attività. I quadri di eccesso per il miglioramento con l’attività, sensazione di agitazione, urgenza, dolore, irritabilità ed irrequietezza…

L’operatore di medicina cinese effettuerà la valutazione del quadro energetico con l’interrogatorio, l’osservazione, la palpazione, analizzerà la lingua ed apprezzerà il battito del polso: da tutto ciò ricaverà le informazioni per inquadrare energeticamente lo squilibrio e decidere i principi di trattamento da applicare. Facendo un esempio, una persona che abbia capogiri, fischi nelle orecchie, collo indolenzito, fotofobia, umore irritabile, risvegli notturni, naso secco ed occhi secchi e rossi, sete, depone per un quadro di eccesso dell’energia yang e, contemporaneamente, deficit dell’energia yin, in questo caso al livello del fegato. L’Operatore interverrà per riequilibrare questo quadro con il massaggio, con un prospetto alimentare, con gli oli essenziali o con le piante e con l’auricoloterapia oltre che con il Qi Gong.

Riflessologia An Zhong Shu

 

 

Si tratta della più antica riflessologia conosciuta. Risalente al 600 a.C., questo sistema di riflessologia plantare offre una profondità dell’intervento energetico davvero di prim’ordine. Grazie alle numerose “mappe” (protocolli operativi), è in grado di intervenire energeticamente su squilibri fisici, cronici o acuti, della circolazione energetica o emotivi. Specificando, dunque, il livello su cui si va a lavorare, è in grado di fornire una risposta vigorosa e rapida nei confronti delle disarmonie, portando la persona non solo a migliorare nelle sue condizioni di salute, ma anche ad operare un riequilibrio profondo che tenga il paziente lontano da recidive. È un metodo tanto dolce e rilassante, quanto potente e profondo negli effetti, consentendo a chi riceve il trattamento di cambiare, di trasformarsi a livello energetico e, dunque, anche a livello comportamentale e spirituale.

Mai dimenticare come, in medicina cinese, il corpo, l’energia e la mente siano la stessa energia, soltanto a livelli diversi di densità: corpo – ghiaccio, energia – acqua, mente – vapore. Intervenendo sull’acqua, si avrà, ovviamente, anche profonda azione sul ghiaccio e sul vapore.

Recita il motto: “La mente va, l’energia segue, il corpo esegue“. Ciò ci spiega come questi tre aspetti umani siano intimamente legati ed interconnessi e come, regolandone uno, si abbia potente azione anche sugli altri. Questa massima vale per ogni tecnica della medicina cinese.

Auricoloterapia

 

 

Eccellente sistema di riflessologia energetica: semplice, efficace, rapida a produrre effetti di miglioramento, comoda da applicare. L’auricoloterapia consiste nella stimolazione del padiglione auricolare allo scopo di trattare e risolvere sindromi yang, vale a dire acute, dolorose, infiammatorie, da eccesso e per supportare il paziente in trattamento per sindromi yin, cioè croniche, da deficit, con quadri di ipofunzione…

Speciale per il dolore, l’auricoloterapia si è molto affermata grazie ad alcune caratteristiche che la rendono unica: non solo il paziente si fa trattare dal suo operatore (i medici useranno gli aghi, gli operatori non medici il massaggio), ma andrà a casa con dei cerottini applicati all’orecchio che, grazie alla presenza di un microscopico ago o una sferetta, proseguiranno la stimolazione energetica 24h al giorno, garantendo alla persona sollievo e pronto recupero.